CONOSCI UN ALTRO PIANETA TERRA?

Non abbiamo un piano B,
perché non esiste un pianeta B

Da “piccoli” lo chiamavamo diario. Oggi si chiama Google Calendar 😊.

Cosa sia un’agenda lo sappiamo tutti e anche a cosa serve.

Ma hai mai sentito parlare dell’agenda ONU degli Obiettivi per lo Sviluppo sostenibile? (Sustainable Development Goals, detti SDGs)

Frena, frena. Contieni pensieri e pregiudizi! Non è un laboratorio alla “Greta Thunberg” e non voglio parlarti di quanto sia bello e utile fare la raccolta differenziata, non usare plastica, o pedalare per non inquinare.

Se quell’agenda è stata sottoscritta da 193 governi di tutto il mondo, ci sarà un motivo. Non credi?

L’Agenda è costituita da 17 Obiettivi che fanno riferimento a questioni importanti per il futuro dell’economia, della società e della biosfera e quindi che ti piaccia o meno, riguardano anche te.

Ovvio, non è che con un’agenda si risolvono tutti i problemi del mondo, ma è una base da cui partire per cambiare, in meglio.

Siamo tutti coinvolti: dalle imprese private al settore pubblico, dalla società civile agli operatori dell’informazione e cultura. Fino ad arrivare alla SCUOLA. Noi! Proprio noi!

WAOOO 

Allora giochiamocela insieme e cerchiamo di capire meglio come questi 17 quadrettini colorati hanno un ruolo nella vita di tutti i giorni e nelle professioni che sceglieremo di ricoprire tra qualche anno.

E ricordati: “La terra è un sistema circolare chiuso, come la famosa navicella della Cristoforetti. 😊 Siamo tutti responsabili di come produciamo, consumiamo e agiamo”.

Vuoi approfondire questo laboratorio?

Scrivi a edu@corefab.it il progetto è già pronto e aspetta solo te.

COREFAB EDUCATIONAL
Per la scuola, con la scuola.
CONOSCI UN ALTRO PIANETA TERRA?
Non abbiamo un piano B, perché non esiste un pianeta B
IN CANOA SENZA WI-FI
Giubbino, pagaia e una mappa. Pronti? Ora consegnatemi cellulari e smartwatch!
MAMMA VOGLIO FARE L’INFLUENCER
La professione del futuro, cool e redditizia. Nati digital e immersi nella rete! Wow!
IL FUTURO PARLA DI TE
Togliti le fette di salame e prova a chiederglielo!

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.